Associazione Formamentis

Convegno: “L’ARTE DELLA MEDIAZIONE NELLO SPAZIO DELLA GIUSTIZIA RIPARATIVA”, Ascoli Piceno 26/10/2018

Segnaliamo questo importante convegno che si terrà ad Ascoli Piceno il 26 ottobre 2018 organizzato in  collaborazione dall’Associazione Formamentis di Ascoli Piceno e da Studio Iris di Potenza presso la Bottega del terzo Settore.

La Mediazione Penale tra vittima ed autore di reato è la più diffusa pratica di Restorative Justice (Giustizia Riparativa), un paradigma di giustizia che offre un modello di intervento sui conflitti (originati da un reato o che si sono espressi attraverso un reato) caratterizzato dal ricorsa a spazi, tempi e strumenti che consentono alle parti coinvolte nel reato (vittima, reo e/o comunità) di incontrarsi per gestire “in­sieme”, responsabilmente, gli effetti generati dal reato, con il possibile esito della riconciliazione e/o della riparazione.

Tale esito può essere promosso e realizzato dall’attività di mediazione, cioè da un percorso relazionale, libero e volontario, in cui i confliggenti sono accompagnati e sostenuti da professionisti altamente qualificati, i Mediatori Penali, esperti nella gestione e risoluzione dei conflitti, facilitatori della comunicazione, operatori di pace nelle relazioni.

Nell’ambito del processo penale minorile, la mediazione rappresenta una strumen­to privilegiato per valorizzare la finalità educativa e responsabilizzante del DPR n° 448/88, della Legge n° 272/89, della Legge n° 216/91 e successive modifiche ed integrazioni. Ma anche nell’ambito del processo penale per adulti, la mediazione oggi rappresenta una preziosa opportunità di incontro tra reo e vittima, per trasfor­mare le conseguenze distruttive generate dal reato in occasioni di riparazione glo­bale dell’offesa.

La Direttiva 2012/29/ UE che istituisce norme minime in “materia di diritti, assisten­za e protezione delle vittime di reato”, recepita con D.Lgs. n° 212/2015, ha poi notevolmente contribuito ad aprire, anche in Italia, scenari operativi capaci di dare risposte concrete ai bisogni di vittime ed autori di reato, pratiche inclusive e prospettive per lo sviluppo di una vision capace di generare valore nel cambiamento, politiche di riparazione, senso di sicurezza e percorsi di pacificazione sociale.

Evento accreditato per gli “Assistenti Sociali”.

Qui tutte le foto

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *